Quito: la seconda capitale più alta del mondo!

Quito
21 Febbraio-24 Febbraio 2017

Arriviamo nella alta Quito, la sera del 21 Febbraio. Per evitare i più cari taxi decidiamo di utilizzare i comodi bus urbani di Quito ed arriviamo dal nostro couchsurfing!
Fernando e la sua famiglia si dimostrano fin dall’inizio super ospitali, e non avendo ancora cenato ci offrono un’ottima arepas alla venezuelana.
Fernando è originario del Venezuela e vive con i suoi due figli e la moglie a Quito e al momento della nostra visita era anche presente la gentilissima suocera (ogni giorno ci preparava deliziose colazioni). Dopo alcuni consigli su cosa andare a visitare andiamo a dormire e l’indomani veniamo accompagnati fino all’inizio del nostro tour cittadino sempre dal gentilissimo Fernando.
Avendo in effetti a disposizione per Quito solo due giorni, decidiamo di iniziare l’esplorazione della città dal centro storico e le sue magnifiche chiese, e dai grandiosi mirador per poi dirigerci a visitare il palazzo presidenziale (in Ecuador la visita è molto semplice: basta consegnare il passaporto alla portineria e si entra in un tour guidato del palazzo).

imageimageimageimageimage

imageimageimage

imageimage

image

image

imageimageimage

image

image

imageimage

image

imageimageimageimageimageimageimageimageimageimageimageimageimageimageimageimageimage

imageimageimageimageimage
Una volta finita la vista, ci dirigiamo verso la zona nuova della città, Il Mariscal Sucre (Sucre in Ecuador è ancor più famoso di Bolivar).
La zona del Mariscal è piena di bar e ristoranti fast food, un quartiere dove poter bere e divertirsi senza rimanere tranquilli.
Forse troppo rumorosa, ritorniamo a casa dove possiamo riposare dal lungo giro cittadino.
Il secondo giorno lo dedichiamo a una escursione alla metà del mondo.
Questo è il punto, dove nel 1736 una missione francese decretò la linea equatoriale della terra, ed ora si presenta con un parco a tema di dubbio gusto in cui è stata costruita una statua sull’esatto punto geografico.

imageimageimage

imageimage

imageimage
Ritornati alla città, ci dirigiamo sopra al bellissimo mirador del Panecillo, dove dopo un salita di 30 min si può ammirare la poderosa statua della Vergine alata, ma soprattutto la bellissima vista dell’intera città dall’alto.

imageimage

imageimageimageimageimageimage

imageimageimageimage
Concludiamo la nostra bella esperienza a Quito con una cena italiana a base di Carbonara con i nostri padroni di casa. Siamo stati molto bene a Quito, e come a volte capita forse bisognava rimanere qualche giorno in più. Grazie della splendida ospitalità di Fernando e famiglia, siamo stati davvero bene.

image
Il carnevale è alle porte la prossima meta è Guaranda, capitale del carnevale in Ecuador !

Quito: la seconda capitale più alta del mondo!ultima modifica: 2017-03-19T13:46:07+00:00da lorenzelis
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato ma sarà visibile all'autore del blog.
I campi obbligatori sono contrassegnati *