Arequipa: La città bianca dei vulcani!

Arequipa: La città bianca dei vulcani!
03 Maggio 2017- 05 Maggio 2017
Arrivare ad Arequipa è gia parte delle bellezze della città: dopo aver lasciato la desertica Ica si entra in una zona di vallate marziane fino a che non si vedono in lontananza imponenti vulcani all’orizzonte.
Arequipa, è situata proprio sotto a tre imponenti vulcani attivi che la guardano severi dai loro 5000 metri.

image image
Arrivati da Jamie, il nostro Airbnb, ci siamo lavati, rinfrescati e diretti verso il centro della città.
In perfetto stile coloniale lascia qualunque persona estasiata: le chiese dei gesuiti con preziose rifiniture barocche, l’enorme cattedrale che dà sulla curata plaza de armas.
Non visitiamo il complesso di santa Caterina ammirandolo solo esternamente. La grandezza di questo grande complesso di suore è impressionante ed ora solamente ad uso dei tanti turisti che visitano la città. Nota importante di questa zona è la produzione di asparagi, di cui per cena abbiamo fatto letteralmente una grande abbuffata.

imageimageimage

imageimageimageimage

imageimageimageimageimageimageimageimageimage

imageimageimage

image
Il giorno seguente, lo dedichiamo alla gastronomia: Arequipa risulta essere infatti, una delle città in cui si mangia meglio, ma, per riuscire a deliziare dei prodotti tipici in luoghi tipici, bisogna cecare le picanterie (osterie alla buona con porzioni davvero enormi), localizzate decisamente fuori dal centro storico.
Grazie all’ottimo consiglio del nostro padrone di casa ci dirigiamo ad una di queste tipiche picanterie, e, se pur con una bella scarpinata, il pranzo ha davvero ricompensato ogni passo fatto per raggiungerla (picanteria la capitana).

imageimageimageimageimageimageimageimage
Terminiamo di visitare la città per poi dirigerci a prendere l’autobus notturno che dalla città ci porterà alla prossima meta: il canyon del Colca!

Arequipa: La città bianca dei vulcani!ultima modifica: 2017-05-29T15:43:57+00:00da lorenzelis
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato ma sarà visibile all'autore del blog.
I campi obbligatori sono contrassegnati *